In questo blog voglio raccontare e trasmettere le storie di questi uomini diventati soldati e che oggi a cent’anni di distanza non vengano dimenticati.
Sono storie nella storia di quella che fu la Grande Guerra.
Questi caduti sono morti sul carso, in quei due anni e mezzo di sanguinose battaglie, molti di questi oggi riposano al sacrario di Redipuglia con un nome, ma per la maggior parte questo non è stato possibile. Voglio così onorare la loro memoria con questo mio tributo.

Vorranno dimenticarvi, vorranno che io dimentichi, ma non posso e non lo farò. Questa è la mia promessa a voi a tutti voi.

Vera Brittain

mercoledì 6 settembre 2017

Tenente VINCENZINI Enrico




2° Reggimento Granatieri


Nato a Livorno il 26 Ottobre 1895
Morto a Selo il 6 Settembre 1917
Sepolto a Livorno nel Cimitero della Cigna o Cimitero dei Lupi

Decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare 


Comandante di plotone di una compagnia in linea, sottoposta a violenza azione di artiglieria nemica, spiegando esemplare calma e serenità e sprezzo del pericolo, percorse l'intiera fronte del suo reparto per vigilare ed incorare i dipendenti, finchè colpito in pieno da granata, incontrò gloriosa morte nell'adempimento del proprio dovere.
Selo, 7 Settembre 1917



Notizie Storiche: 

Terminata  la controffensiva Austriaca del 4 Settembre 1917 nel settore di Flondar e con attacchi dimostrativi in altri settori del fronte Carsico, il II° reggimento Granatieri di Sardegna si trovava di riserva  del XXIII° C.A. a disposizione della 2^ Divisione.
Nel corso delle notte tra il 5 e 6 Settembre dopo un intenso bombardamento Austriaco perdurato per tutta la giornata del 5 la Brigata Granatieri riceve l'ordine di sostituire in linea la Brigata Siena.
il II° Granatieri prese il posto del 32° fanteria nelle trincee di I° linea del sottosettore sud il movimento cominciò alle oer 21 e terminò all'alba del giono 6 .
Avvenuto il cambio il Reggimento era così dislocato:
II° Battaglione nelle trincee a est di Selo , collegato a sinistra col 146° fanteria (54^ Divisione).
III° Battaglione nelle trincee fronte sud vesro Brestovizza a contatto con il I° Granatieri.
I° battaglione di riserva di Corpo d'Armata nelle doline Burger e adiacenti.
A disposizione del Reggimento sono le compagnie mitragliatrici 104^ e 124^ di Brigata la 584^ (I° Granatieri) e 144^ di Divisione ,tutte in linea.
Prese il comando del III° battaglione il Capitano Cassabassa
Il diario di reggimento di questa giornata si chiude qui, non menziona nessun  fatto di rilievo.
le perdite del gionro furono Ufficiali morti 1 (Tenente Vincenzini), Truppa morti 5  e feriti 22,.



Come ad altri Granatieri caduti nella zona di Selo, fu dato il nome di una dolina anche al Tenente Vicenzini per gli Austriaci "Neue Doline" . Nella mappa qui sotto viene indicato il punto della dolina:

 Mappa con indicata la zona di Selo



 Veduta su Selo da Quota 146 Bis



Tomba del Tenente Vincenzini nel Cimitero della Cigna o Cimitero dei Lupi di Livorno

 




Per le foto della tomba e per l'indicazione del luogo di sepoltura del Tenente Vincenzini ringrazio Andrea ed Emilio Guizzardi,  ANGS sez. di Modena.




1 commento:

  1. Il Tenente dei Granatieri Enrico Vincenzini è sepolto a Livorno, al Cimitero comunale della Cigna detto Cimitero dei Lupi. La sua tomba è sul viale monumentale, attualmente in stato non troppo buono.

    RispondiElimina